Avvocato per casa popolare

Quale aiuto può fornire l’avvocato nella procedura di assegnazione della casa popolare (alloggi di edilizia residenziale pubblica)

Guida completa alla domanda Case Popolari: domanda, requisiti, tempistiche

Cosa sono le Case Popolari, chi può accedervi, quali sono i requisiti, i costi da sostenere e le tempistiche medie per l’ottenimento dell’alloggio. Leggi questa guida per conoscere tutto ciò che c’è da sapere sulla domanda per la richiesta di un alloggio popolare.

Note anche come Servizi Abitativi Pubblici, le Case Popolati sono alloggi di proprietà pubblica nati in Italia all’inizio del secolo scorso e messi a disposizione dei cittadini meno abbienti che possono prenderle in affitto godendo di canoni agevolati.

Tali alloggi sono generalmente solitamente di competenza del Comune, è quest’ultimo infatti che si occupa dei requisiti, della domanda d’iscrizione in graduatoria e delle tempistiche. Comunque spesso si tratta di parametri uguali o comunque molto simili per la maggioranza dei Comuni.

I requisiti per richiedere l’alloggio popolare (alloggio di edilizia residenziale pubblica)

Per quanto concerne i requisiti richiesti per inoltrare la richiesta volta all’ottenimento di un alloggio popolare, è bene innanzitutto precisare che i bandi di ciascun Comune presentano requisiti propri. Tuttavia, nella prassi si tratta di requisiti tutto sommato sempre simili, vediamo di quali si tratta.

Innanzitutto, le case popolari non spettano unicamente ai cittadini italiani, pertanto anche i cittadini extracomunitari posso richiedere ed ottenere una casa popolare, unico requisito in tal senso è che lo stesso si trovi in una posizione regolare o, in altre parole, che abbia il permesso di soggiorno.

Inoltre, sia cittadini comunitari che extracomunitari devono avere residenza nel Comune presso il quale si intende presentare domanda per l’ottenimento dell’alloggio popolare.

È necessario anche non superare una soglia di reddito determinata da ciascun Comune anche tenendo conto della composizione del nucleo familiare.

È richiesto poi di non essere già proprietari di altri alloggi o che comunque non si sia titolari di alcun diritto di proprietà su immobili, si richiede anche di non essere assegnatari di altre case popolari e di non avere ricevuto sfratti negli ultimi cinque anni da altre case popolari o di non aver occupato abusivamente altre case popolari.

La graduatoria per l’ottenimento di una Casa Popolare

In seguito alla scadenza prevista dal bando, i Comuni redigono una lista, ma chi ha la priorità?

Innanzitutto, un elemento importante è rappresentato dal reddito certificato dall’ISEE, tanto più questo sarà basso e tanto più alta sarà la probabilità di ottenere l’alloggio. Al tempo stesso anche la presenza di invalidi e di minori a carico costituisce una corsia preferenziale nell’assegnazione dell’alloggio popolare.

Le domande vengono valutate da un’apposita Commissione comunale che provvede ad assegnare i punteggi e a stilare  la graduatoria finale, pubblicata poi sulla Gazzetta Ufficiale della Regione di riferimento.

Oltre alla compilazione della domanda, si richiede anche di allegare alcuni documenti come la carta di identità e codice fiscale di tutti i membri del nucleo familiare, il permesso di soggiorno per gli extracomunitari, certificato ISEE in corso di validità  o un eventuale certificato d’invalidità.

Si invita a tenere a portata di mano anche le credenziali per l’accesso SPID o tessera CNS se si inoltra la domanda digitale ed una marca da bollo da 16,00 euro in caso di domanda cartacea.

Le tempistiche previste per l’ottenimento della Casa Popolare

Per quanto concerne le tempistiche stabilite per l’assegnazione dell’alloggio popolare è impossibile stabilire date certe, infatti dopo aver compilato la domanda il soggetto si mette in lista e gli alloggi vengono assegnati da chi ha il punteggio più alto ed a scalare.

Ciò significa che i soggetti più in alto in classifica riceveranno prima l’alloggio ma in ogni caso non è possibile stabilire a priori una data certa.

I prezzi delle Case Popolari

Come anticipato, gli alloggi popolari offrono la possibilità di ottenere una casa a prezzi calmierati per soddisfare anche esigenze e bisogni dei meno abbienti. Inoltre, il canone mensile non è uguale per tutti e tra i fattori determinanti troviamo le disposizione previste da ciascun Comune, l’ISEE ed altri elementi.

In ogni caso, ribadiamo, si tratta di tariffe agevolate rispetto al prezzo di mercato di una determinata area.

Il ruolo dell’avvocato nel ricorso contro le graduatorie provvisorie

L’avvocato per la casa popolare può presentare opposizione dopo la pubblicazione della graduatoria provvisoria tramite un ricorso come segue.

Ricorso contro graduatorie case popolari

La forma del ricorso proposto dall’avvocato avrà un contenuto simile al seguente.

Oggetto: ricorso/opposizione avverso la graduatoria provvisoria ( rif Bando n. …. del ) relativo all’assegnazione in locazione semplice di alloggi di risulta di edilizia residenziale pubblica, disponibili nell’ambito del Comune di ……………………………………………………………..

Il/La sottoscritto/a nato/a a il residente a in n. Tel. con riferimento alla pratica n. con totale punti n. della relativa graduatoria provvisoria Bando di concorso approvato con determina dirigenziale n° del / /2020, per l’assegnazione in locazione semplice di alloggi di risulta di edilizia residenziale pubblica, disponibili nell’ambito del Comune di .

RICORRE E PROPONE OPPOSIZIONE

Avverso tale graduatoria provvisoria per i seguenti motivi:

..omissis..

Per informazioni o preventivi, scrivete nel form sottostante

    Il tuo nome

    La tua email

    Città

    Il tuo messaggio

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    error: Content is protected !!