Cittadinanza con un click: si parte dal 18 Maggio

In questi ultimi mesi si dibatte molto di cittadinanza, immigrazione e tutto ciò che è collegato a questi due grandi temi. Per richiedere la cittadinanza italiana, si è sempre dovuto seguire un iter fatto di lungaggini burocratiche e pratiche cartacee.

Tutto questo sta per finire, dato che dal prossimo 18 Maggio 2015 partirà un nuovo servizio, messo a punto dal dipartimento per le Libertà Civili e l’ImmigrazioneDirezione Centrale per i Diritti Civili, la Cittadinanza e le Minoranze.

Stiamo parlando del servizio che permetterà a tutti coloro che vogliono richiedere la cittadinanza italiana di farlo con pochi click, direttamente online.

Tutto questo, naturalmente, comporterà non pochi vantaggi, primo tra tutti quello dello snellimento burocratico della pratica che, quindi, potrà essere evasa nel minor tempo possibile. Un vero e proprio traguardo che si raggiunge grazie alla realizzazione del sistema informatico Sicitt, che permetterà, finalmente, di dire addio ai modelli cartacei.

Questo, come detto, è solo uno dei tanti vantaggi dell’acquisizione online della domanda di cittadinanza, ma di certo non finiscono qui, perché il richiedente potrà usufruire di diversi servizi connessi a questa velocizzazione dell’iter di cui sopra.

Cosa cambia in sostanza?

Colui il quale decide di richiedere la cittadinanza italiana dovrà, in primo luogo, registrarsi sul portale dedicato. In seguito a questa registrazione, nella quale verranno inserite le proprie generalità, il sistema fornirà delle credenziali di accesso, che serviranno per autenticarsi e inoltrare la domanda di cittadinanza.

Per farlo bisognerà produrre anche la copia di un documento di riconoscimento, atto di nascita e certificato penale rilasciato dal Paese di provenienza. Inoltre, si dovrà dimostrare di aver pagato il contributo pari a 200 euro, come previsto dalla legge n. 94/2009.

Attenzione: dal 18 Giugno tutte le domande di cittadinanza verranno inserite solo online e la formula cartacea verrà abbandonata definitivamente.

avvocati studio legale Imperia Sanremo

Studio legale in Imperia, via Giorgio Des Geneys 8

Il tuo nome

La tua email

Città

Il tuo messaggio


Una risposta

  1. Maggio 14, 2017

    […] 2013, dopo quindici anni di residenza a Treviso, ave anche inoltrato domanda per la cittadinanza italiana. Era stata accettata, ma nel giorno del giuramento sulla Costituzione necessario per completare gli […]

error: Content is protected !!