5 consigli per allungare la vita del nostro cane

Allungare la vita dei cani: ecco i migliori consigli

La vita media di un cane dipende da vari fattori, alcuni genetici come ad esempio la razza e molti che invece riguardano le abitudini di vita e su questo il proprietario può fare davvero tanto. Ecco alcuni preziosi consigli sulle migliori abitudini per allungare la vita del proprio Fido, continua a leggere per saperne di più.

Soprattutto dopo il periodo di pandemia da Covid-19 che abbiamo vissuto, sono sempre più le famiglie italiane con uno o più animali domestici in casa, in particolare cani che ammontano a ben 8,8 milioni. Sicuramente un cane in casa offre tanta allegria, ma d’altra parte è fondamentale considerare non solo ciò che lui può dare ma anche cosa è possibile fare per rendere la sua vita lunga e serena.

Adottare un cane comporta una responsabilità non indifferente e troppo spesso capita di vedere padroni che proprio non sanno come comportarsi ed offrono al proprio cane stimoli sbagliati, alimentazione scorretta e tanti altri piccoli errori che però possono davvero fare la differenza.

Ecco di seguito 5 preziosi consigli per prendersi cura del proprio fidato amico nella maniera più corretta.

1 – Praticare attività sportiva

L’esercizio fisico è essenziale per la salute e il benessere fisico ma anche psicologico dei cani. Questi, infatti, hanno bisogno di muoversi per mantenersi in forma, prevenire l’obesità e ridurre il rischio di malattie croniche, nonché a migliorare l’umore e la socialità del cane.

Ovviamente non tutti necessitano della stessa quantità di esercizio fisico, ad esempio i cani di taglia grande necessitano di più attività rispetto ad un cane di piccola taglia, così come i cani anziani devono prestare attenzione a non sforzarsi eccessivamente.

Alcune attività interessanti da eseguire insieme possono essere lunghe passeggiate nella natura, soste nelle aree cani presenti in molte città dove inoltre i cani possono socializzare tra loro ed anche la partecipazione a discipline sportive per cani come il canicross o il frisbee nelle città dove sono disponibili questi servizi.

2 – Prestare attenzione all’alimentazione

Tra gli aspetti che maggiormente incidono sulla qualità della vita dei cani spicca chiaramente l’alimentazione e le ragioni sono davvero tante. Secondo gli esperti, la maggior parte dei proprietari di cani non offre loro la giusta alimentazione, commettendo errori su più fronti.

Ad esempio, il primo errore consiste nelle porzioni. Spesso si pensa che offrire molto cibo agli animali sia una scelta giusta, ad esempio perché il proprio cane cerca sempre del cibo, ma in realtà non è così.

I cani mangerebbero tutto il giorno perché per loro il senso di sazietà non funziona come per noi umani ma ciò non significa che l’assenza di controllo sia un bene.

Sta proprio al proprietario fornire al cane la giusta porzione di cibo, ad esempio per quanto riguarda le crocchette la quantità è quasi sempre indicata sulla confezione del prodotto, a seconda del peso dell’animale, oppure è possibile consultarsi con un veterinario così da mettere a punto un piano alimentare completo e bilanciato, soprattutto se si tratta di cani con particolare problematiche, in tal caso il supporto di uno specialista è davvero fondamentale.

C’è poi da dire che oltre alla quantità, conta anche cosa si offre come cibo a Fido. A tal proposito ci sono diversi orientamenti, c’è chi preferisce offrire solo cibo secco, dunque crocchette, chi alternare cibo secco ed umido e chi segue una particolare alimentazione che prende il nome di BARF.

L’alimentazione BARF è una dieta per cani basata sull’idea di somministrare loro alimenti crudi e naturali, simili a ciò che i loro antenati lupi mangiavano. La BARF comprende principalmente carne cruda, ossa crude, organi, frutta e verdura fresca. Essendo però un regime particolare, potrebbe non essere adatto a tutti e pertanto è meglio chiedere il parere del veterinario.

3 – Ridurre lo stress

Ebbene sì, anche i cani soffrono lo stress e questo ha conseguenze negative sulla loro longevità, vediamo perché.
Lo stress cronico può innescare una serie di risposte fisiologiche nel corpo dei cani, tra cui l’aumento dei livelli di cortisolo che può avere effetti negativi sulla salute, andando ad incidere sul corretto funzionamento del sistema immunitario.

Inoltre, lo stress prolungato può influire negativamente sulla salute del cuore, aumentando il rischio di malattie cardiache nei cani, come l’ipertensione oppure può essere causa di disturbi gastrointestinali nei cani, come diarrea, costipazione o gastrite, che possono ridurre la qualità della vita

4 – Effettuare controlli veterinari e vaccinazioni

Far fare controlli veterinari periodici al cane e somministrare le vaccinazioni è molto importante per la salute e il benessere di Fido. Queste piccole accortezze sono cruciali nel rilevare tempestivamente problemi di salute, prevenire malattie, gestire il peso e fornire una consulenza sulla nutrizione.

I controlli regolari consentono anche al veterinario di monitorare il cane nel corso del tempo e di fornire consigli specifici sulla gestione della salute. Le vaccinazioni lo proteggono da malattie infettive potenzialmente gravi, riducendo il rischio di contrarle e contribuendo a evitare la diffusione di malattie.

5 – Mantieni sotto controllo il peso

Infine, ma assolutamente non per importanza, si raccomanda di prestare attenzione al peso del proprio cane. Un peso eccessivo può portare a una serie di problemi di salute, tra cui malattie cardiache, diabete, problemi articolari e ridotta aspettativa di vita.

D’altra parte, un peso insufficiente può essere comunque problematico. Mantenere il peso ideale del cane è essenziale per garantire che abbia abbastanza energia, una buona mobilità e una migliore qualità della vita.

Sintesi a cura dello Studio legale

avvocati studio legale Imperia Sanremo

Studio legale in Imperia, via Giorgio Des Geneys 8

    Il tuo nome

    La tua email

    Città

    Il tuo messaggio


    Lascia un commento

    error: Content is protected !!