Conversione delle nuovi patenti albanesi

Possibile la conversione delle patenti 2017 dell’Albania, accordo valido dal 08.09.2019 fino al 25.12.2019

La patente albanese deve essere ottenuta prima della residenza in Italia

L’articolo 136 codice della strada permette la conversione della patente di guida albanese solo se il richiedente aveva la patente prima di prendere la residenza in Italia.

Conversione senza esami della patente albania

E’ possibile effettuare la conversione senza esami solo ai titolari di patente albanese residenti in Italia da meno di quattro anni al momento della presentazione dell’istanza di conversione.

Conversione con esami della patente albania

Coloro che sono residenti in Italia da più di quattro anni, potranno ottenere il rilascio della patente italiana per conversione, solo dopo aver sostenuto con esito positivo gli esami di revisione patente.

Quale patente si può convertire, quella di carta o di plastica ?

E’ possibile effettuare la conversione di patente albanese solo ai titolari di patente formato card.

Quali somme versare nei bollettini ?

Versamenti in distribuzione presso gli Uffici dell’Motorizzazione Civile e gli Uffici Postali :

Versamento redatto su c./c. 9001 di Euro 10,20;

Versamento redatto su c./c. 4028 di Euro 32

Vuoi assistenza nella pratica di conversione della patente albanese ?

avvocati studio legale Imperia Sanremo
Studio legale in Imperia, via Giorgio Des Geneys 8

Il tuo nome

La tua email

Città

Il tuo messaggio

Patenti albanesi, dall’8 settembre valide in Italia quelle dal 2017 in poi

Due anni fa il governo albanese aveva modificato il format delle patenti nazionali. Ma in Italia non era ancora riconosciuto. Adesso c’è l’accordo ufficiale tra i due Paesi

Dall’8 settembre 2019 le patenti albanesi potranno essere finalmente riconosciute anche in Italia.

Già lo scorso maggio il governo albanese aveva approvato un primo documento formale per le patenti rilasciate dal 2017 in poi.

E adesso c’è anche l’accordo formale tra i due governi che farà diventare effettivo l’accordo.

Lo ha confermato la direzione dei Servizi di trasporto stradale albanese specificando che il provvedimento sarà operativo dalla seconda domenica di settembre.

In pratica chi è in possesso della patente albanese ma guida in Italia potrà fare richiesta di una patente italiana senza rischiare di non ottenerla.

Secondo quanto recita l’accordo, tutti i cittadini albanesi in possesso di regolare patente di guida, potranno guidare liberamente in Italia entro un anno dalla data nella quale confermano la loro residenza in Italia.

Passata quella data, non potrà più guidare con la vecchia patente, altrimenti rischia che gli venga ritirata senza poter più guidare.

Comunque avrà in seguito 36 mesi per richiedere la conversione del suo titolo di guida.

Scaduto anche quel termine, se vorrà ottenere la patente di guida italiana dovrà fare come tutti gli altri, cioé sostenere i corsi e dare l’esame scritto e di pratica.

Un accordo importante, perché fino ad oggi l’Albania non aveva ancora firmato un accordo bilaterale con l’Italia per il riconoscimento delle patenti rilasciate dal 2017 in poi, da quando era stato introdotto un nuovo modello del documento.

Quindi chi l’aveva ottenuta negli ultimi due anni rischiava di rimanere tagliato fuori dalla circolazione in Italia, mentre chi l’aveva presa in precedenza era assolutamente in regola.

Dall’Albania hanno fatto sapere che finalmente l’accordo tra i due governi è firmato e quindi si può procedere.

Ma come funziona viceversa la circolazione in Albania?

Gli stranieri o i cittadini in possesso di patenti di guida straniere, o con patenti di guida internazionali e comunque rilasciati da una nazione straniera, possono mettersi alla guida di veicoli sul territorio albanese a patto che non abbiano ottenuto la residenza in Albania per più di un anno. Altrimenti dovranno chiedere la conversione.


error: Content is protected !!