Diritto di voto dei cittadini comunitari residenti

Alle comunali del 2021 potranno votare anche i cittadini UE

I cittadini stranieri ue residenti in un comune italiano, anche senza cittadinanza italiana, purché appartenenti all’Unione Europea, hanno la possibilità di votare e di essere votati all’interno del loro comune di residenza.

Come previsto dalla normativa europea, infatti, anche i cittadini stranieri purché comunitari possono partecipare all’elettorato passivo ed attivo ma solo a livello comunale.

Si tratta di una norma alla quale vedremo dare presto attuazione: infatti alle elezioni comunali in Italia del 3 e del 4 ottobre 2021, nel corso delle quali si voterà per il primo cittadino in oltre mille comuni, sarà possibile partecipare alle votazioni anche per i cittadini dell’Unione Europea purché residenti.

I cittadini di paesi dell’Unione Europea che sono residenti in quel comune fanno quindi parte dell’elettorato sia attivo che passivo (ad esclusione della carica di sindaco e di vice sindaco, per le quali non possono farsi eleggere) anche per le elezioni comunali.

A stabilirlo è una norma, il decreto legislativo numero 197 del 1996, la quale a sua volta recepisce una direttiva della comunità europea sull’esercizio del voto da parte dei cittadini dell’Unione Europea residenti in Stati di cui non hanno la cittadinanza.

La direttiva in questione prevede che i cittadini di Stati dell’Unione Europea, senza cittadinanza italiana ma residenti all’interno di un comune stesso, possono sia candidarsi che votare alle elezioni comunali, purché iscritti alla lista elettorale aggiunta all’interno del comune di residenza.

I cittadini in questione devono quindi presentare però, allo scopo, una domanda di iscrizione entro il 40º giorno prima della data fissata per le elezioni, e devono portare un’autocertificazione e di cittadinanza di residenza ed ovviamente la richiesta di iscrizione all’anagrafe della popolazione nel comune di residenza.

Ovviamente se l’interessato è già iscritto all’interno della lista non deve presentare la autocertificazione di cui trattasi.

Il termine entro il quale presentare l’autocertificazione per il 2021 era quello del 24 agosto.

Riferimenti di legge:

D.L. 12/04/1996, n. 197, Circolare Ministero dell’Interno 16/04/1996 n. 70, Circolare Ministero dell’Interno MIACSE Dir. Centr. per i Servizi Elettorali n. 28 del 25/03/1997.

All’attenzione dell’Ufficio Elettorale.
Oggetto: Domanda di iscrizione nelle liste elettorali aggiunte per i cittadini dell’Unione
Europea.

Il/La sottoscritto/a______________________________________ nato/a a ________
Stato Estero__________________ e residente a in Via_________________________

Visto il Decreto Legislativo 12 Aprile 1996 n. 197 che prevede l’elettorato attivo e passivo alle
elezioni comunali e circoscrizionali per i cittadini dell’Unione europea residenti in uno Stato
membro di cui non hanno la cittadinanza.

CHIEDE
DI ESSERE ISCRITTO NELLE LISTE ELETTORALI AGGIUNTE ISTITUITE PRESSO
QUESTO COMUNE

onde poter esercitare di diritto di elettorato attivo e passivo in occasione della elezione diretta del
Sindaco e del rinnovo del Consiglio comunale.
A tal fine dichiara sotto la propria responsabilità, ai sensi dell’art.46 del D.P.R. 445/2000:
a) Di essere di cittadinanza _______________
b) Di essere residente nel Comune di in Via ____________________
c) Che il mio indirizzo presso lo stato di origine è il seguente:__________________


Dichiaro inoltre di essere in possesso del seguente documento di identità in corso di validità:
a) Tipo documento _________________ N° documento:_________
b) Autorità che ha rilasciato il documento: ________________________________
c) Data di rilascio: __________ Data di scadenza: ______________
, _______ In fede


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!