Posso lasciare mio figlio a casa da solo ?

Lasciare il figlio da solo a casa è reato ?

Il diritto penale è spesso fonte di incertezze dovute alla difficile interpretazione, soprattutto nella casistica pratica. Una domanda che spesso i genitori si pongono è : “Posso lasciare a casa mio figlio da solo per qualche minuto ?”.

È evidente che la cosa migliore è cercare di evitare di lasciare a casa un minore, specie se piccolo, da solo : questo perché potrebbe esporsi a situazioni di pericolo.

Altrettanto vero però è che spesso i genitori non possono contare sempre sulla presenza del coniuge o di un maggiorenne che possa fare le veci al figlio anche solo per pochi attimi (classico esempio dell’uscita di pochi minuti al supermercato o dal tabaccaio) e quindi la domanda si pone.

Alla luce di quanto avvenuto nel 2015 ad Ivrea, dove una coppia è finita in tribunale per abbandono di minore dopo aver lasciato il figlio di 11 anni da solo a casa per circa 20 minuti, è bene fare chiarezza sul punto.

L’abbandono di minore

Il reato di abbandono di minore è disciplinato dall’articolo 591 del codice penale, il quale punisce l’abbandono di persone minori o incapaci.

Si rischia da sei mesi a cinque anni di galera per chi abbandona una persona di età inferiore ai 14 anni o comunque incapace di badare a sè stessa, ad esempio a causa di una malattia fisica o psichica o della vecchiaia.

Se poi, malauguratamente, in seguito all’abbandono il minore dovesse farsi del male causandosi lesioni personali o addirittura la morte, l’abbandono integra una circostanza aggravante speciale.

La legge è abbastanza severa sul punto: ricordiamo che secondo la legge penale, il minore di 14 anni è “presunto assolutamente incapace”.

Tutti i genitori sanno bene che, ad oggi, un ragazzo di 14 anni è spesso invece abbastanza responsabile e capace di determinarsi, almeno quel poco che basta per gestirsi da solo per pochi minuti.

Ma la legge ha sempre a mente, prioritario, l’interesse del minore e quindi per evitare che gli adulti si “deresponsabilizzino” eccessivamente il minore di anni 14 anni – come l’incapace – non può essere lasciato da solo neppure per dieci-quindici minuti.

Qualche caso pratico

La Cassazione ha fra l’altro specificato (sent. n. 9276/2009) che la semplice consapevolezza o convinzione da parte dell’adulto che il minore di anni 14 sia sufficientemente maturo da badare a sè stesso per qualche momento non esclude il reato.

E sempre la Cassazione, questa volta nella sentenza numero 19327 del 2013, ha specificato che (trattandosi l’abbandono di minore di un reato di pericolo) anche in caso di abbandono per un lasso temporale breve, ed anche laddove non si verifichi alcun danno, il reato è perfettamente configurato.

Infatti l’abbandono di minore o incapace è un reato di pericolo, e non si richiede che effettivamente il minorenne si metta in una situazione pericolosa o si faccia del male perché esso si realizzi.

Anche l’abbandono per poco tempo integra il reato: possiamo ritenere che l’allontanamento dalla casa integri il reato tanto quanto l’ipotesi del genitore che, se pur presente in casa con il minore, se ne disinteressi senza assisterlo adeguatamente.

Pensiamo all’ipotesi del genitore che si addormenti lasciano il figlio di qualche anno da solo in casa: oppure, al genitore che si faccia la doccia con il bambino che è libero di circolare senza controllo.

Vale anche la pena specificare, per maggiore chiarezza, che quando l’adulto si allontana non è sufficiente delegare la custodia dell’infra quattordicenne ad una persona che non sia maggiorenne e capace.

Questo significa che integra il reato di abbandono di minore l’ipotesi del genitore che, per andare a comprare le sigarette, lasci il figlio di 10 anni nella custodia della figlia di 15 anni.

Tuttavia, come ben sappiamo, ad oggi sempre più minori sono in grado di gestirsi più o meno autonomamente. Ecco perché la giurisprudenza ha saputo mitigare la durezza della norma, tenendo conto – in determinati casi – anche della maturità del soggetto minorenne, e della presenza o meno di situazioni di concreto pericolo per la sicurezza o la vita del minorenne, per determinare la configurazione del reato.

In ogni caso, è sempre bene evitare di lasciare a casa da solo un soggetto con meno di 14 anni, laddove possibile.

avvocati studio legale Imperia Sanremo

Studio legale in Imperia, via Giorgio Des Geneys 8

Il tuo nome

La tua email

Città

Il tuo messaggio

error: Content is protected !!