Lavoro nero sanzioni e jobs act

Lavoro nero: quali sanzioni per il lavoratore e per il datore di lavoro?

Il lavoro nero, o lavoro sommerso, non conviene a nessuno : per quanto riguarda il lavoratore, egli accetta di prestare la propria manodopera in una situazione di illegalità, di assoggettamento senza vedersi riconoscere alcun diritto previdenziale e contributivo, senza tutele assicurative in caso di infortunio.

Tuttavia, una volta che gli enti preposti (Guardia di Finanza, DPL, Inps e INAIL) abbiano accertato la situazione di irregolarità nel rapporto di lavoro, egli non va di norma incontro a delle sanzioni di carattere penale, salvo che non si sia macchiato di reati gravi, quali il furto.

Diverso è invece il discorso per quanto riguarda il datore di lavoro : senza un regolare contratto di lavoro egli non solo danneggia i lavoratori privandoli dei contributi e dei diritti assistenziali che sorgono con la stipula di un contratto di lavoro, ma anche crea un danno all’Erario.

La maxi sanzione del Jobs Act

Per questo, va incontro a una maxi sanzione che, secondo quanto previsto dal decreto attuativo del Jobs Act, approvato lo scorso 4 settembre dal Consiglio dei Ministri, prevede sanzioni variabili a seconda della durata del rapporto di lavoro sommerso (fino a 30 giorni, la sanzione va da 1500 a 9000 euro; da 31 a 60 giorni, da 3000 a 18.000 euro e oltre 60 giorni da 6000 a 36.000 euro).

Inoltre, il Jobs Act ha riformato anche l’istituto del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale : l’imprenditore, pagando un aumento del 25% in più sulla sanzione irrogata, non vede sospesa la propria attività professionale e si impegna a pagare, entro sei mesi, l’importo restante, maggiorato del 5%.

Se, allo scadere dei 6 mesi, non adempie, il provvedimento che ha disposto la revoca della sospensione diviene titolo esecutivo per quanto ancora da versare.

avvocato studio legaleStudio legale in Imperia, via G. Des Geneys 8
avvocato lavoro Imperia – Sanremo

Il tuo nome

La tua email

Città

Il tuo messaggio


Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. ottobre 22, 2016

    […] Approfondimento : sanzioni lavoro nero […]