Menu

La lettera di sollecito e diffida della cittadinanza

avvocato Angelo Massaro 17 12

Perchè è importante seguire l’iter di cittadinanza e non rimanere passivi alla procedura

I richiedenti la cittadinanza italiana spesso non conoscono i loro diritti e gli strumenti che la legge offre per debellare l’inerzia cronica della pubblica amministrazione specie quando si tratta di diritti degli stranieri.

Già nelle prime fasi della procedura di cittadinanza, nel periodo di lavorazione della pratica che consiste nella acquisizione dei pareri da parte degli enti preposti (Prefettura, Questura, Dipartimento Pubblica Sicurezza, Consolati Esteri), l’istante può inviare lettere di sollecito ai detti Uffici con il supporto di un avvocato per velocizzare la pratica di cittadinanza.

Inoltre anche senza impulso da parte della P.A. integrare la documentazione già scansionata con nuova documentazione utile a velocizzare la pratica, come ad esempio i cambi di residenza, nuovi redditi più favorevoli, la nascita di nuovi figli o provvedimenti di riabilitazione.

Come mandare una diffida per cittadinanza ?

Dopo un’attesa (variabile a seconda della Prefettura) dalla presentazione della pratica di cittadinanza italiana è possibile inviare un sollecito o una lettera di diffida per definire la concessione del passaporto italiano, evitando pertanto ulteriore attesa.

Si ricorda che in materia di naturalizzazione (nazionalità per residenza) i tre anni sono termini indicativi, mentre in materia di cittadinanza per matrimonio al trascorrere dei due anni si ha (o meglio si aveva) il diritto soggettivo ad ottenere la concessione della cittadinanza.

Che recentemente la Riforma Salvini ha modificato i termini massimi di conclusione dei procedimenti relativi alle cittadinanze portandoli a 4 anni, ora passati a 2 anni massimo 3 con la riforma Lamorgese.

Spettabile
Ministero dell’Interno
Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione
Direzione Centrale per i diritti civili, la cittadinanza e le minoranze

OGGETTO: sollecito e messa in mora per concessione della cittadinanza italiana (art. 5 o 9 legge di cittadinanza  91/1992)
Rif. Pratica: K10 / o K10/C

Con la presente,il sottoscritto/a ..

premesso che

è stata presentata domanda di cittadinanza ;

l’art. 3 del D.P.R. 362/1994 (“Regolamento recante la disciplina dei procedimenti di acquisto della cittadinanza italiana”) prevede per la definizione del procedimento amministrativo oggetto dello stesso regolamento un termine massimo dalla data di presentazione dell’istanza;

a tutt’oggi, non è arrivata alcuna risposta alla domanda in oggetto, rispetto alla quale nell’area dedicata al controllo della propria istanza sul sito del Ministero dell’Interno si legge : ” [indicare la fase della cittadinanza : ad esempio in attesa dei parere degli organi competenti ]”

il termine di 24 mesi è decorso;

diffida pertanto

il Ministero dell’Interno – Dipartimento per le libertà Civili e l’Immigrazione -Direzione Centrale per i diritti civili, la cittadinanza e le minoranze affinché concluda il succitato procedimento di cittadinanza.

Allegare carta d’identità o passaporto, permesso di soggiorno o carta di soggiorno

Dove inviare la diffida o sollecito

Occore spedire all’indirizzo di posta elettronica pec comunicazione.cittadinanza@pecdlci.interno.it

nell’oggetto occorre indicare il numero identificativo K10/K10 C.

Oppure depositare nell’ufficio protocollo della Prefettura di competenza della domand di cittadinanza.

Chiedi un preventivo per una pratica di sollecito o diffida della cittadinanza da parte di un avvocato esperto della materia..

avvocati studio legale Imperia Sanremo
Studio legale in Imperia, via Giorgio Des Geneys 8

    Il tuo nome

    La tua email

    Città

    Il tuo messaggio

    Salve, ho ricevuto una raccomandata che avevo due condanne penali però sono già stati cancellati in giugno 2015 dopo una settimana abbiamo mandato il sollecito prima che scadrà 20 giorni . Prima che scadrà hanno cambiato la fase in : pratica definita con provvedimento di respingimento – riceverà una comunicazione dalla Prefettura. cosa posso fare adesso ? mille grazie

    Per fare un sollecito, devi inviare un messaggio o una comunicazione alla persona o all’azienda che stai cercando di contattare per chiedere una risposta o un’azione. Ecco alcuni suggerimenti su come fare un sollecito efficace:

    1. Usa un tono cortese e professionale: anche se sei frustrato perché non hai ricevuto una risposta, cerca di mantenere un tono calmo e rispettoso.
    2. Specifica le informazioni necessarie: se stai sollecitando una risposta su un argomento specifico, assicurati di includere tutte le informazioni necessarie, come il numero di riferimento, la data o il nome del prodotto o servizio.
    3. Chiedi una data di risposta: fissa una data limite per la risposta, in modo che la persona o l’azienda sappia che c’è un’urgenza e abbia una scadenza da rispettare.
    4. Usa diversi canali di comunicazione: se hai già inviato un’email e non hai ricevuto risposta, prova a chiamare o inviare un messaggio via chat o attraverso i social media.
    5. Non essere troppo aggressivo: cerca di non essere troppo insistente o aggressivo, in quanto ciò potrebbe avere l’effetto contrario e spingere la persona o l’azienda a ignorarti ancora di più. Mantieni sempre un tono rispettoso e professionale.
      Ecco un esempio di come potresti scrivere un sollecito per un’email non risposta:
      Oggetto: Sollecito risposta alla mia email del [inserisci data]
      Gentile [inserisci il nome della persona o dell’azienda],
      Spero che questo messaggio ti trovi bene. Ti scrivo per sollecitare una risposta alla mia email inviata il [inserisci la data dell’email]. Mi rendo conto che potresti essere occupato, ma vorrei chiederti gentilmente di rispondere entro il [inserisci la data limite che ritieni opportuna].
      Se necessario, ti fornisco di nuovo le informazioni richieste: [inserisci le informazioni richieste].
      Apprezzerei molto la tua risposta e ti ringrazio per la tua attenzione.
      Cordiali saluti,
      [Il tuo nome]

    17 Comments

    17 Comments

    1. domanda per la concessione della cittadinanza italiana ha detto:

      Ho fatto la domanda per la concessione della cittadinanza italiana ai sensi dell’art 9 della legge n. 91 1992 in data .. gennaio 2015 alla quale è stato assegnato il codice K10/0513070. Dal Marzo 2017 consultando la pratica mi scrive che “istruttoria è completa la domanda è in fase di valutazione “. Sono già passati 900 giorni. Ho bisogno di aiuto.

    2. può seguire la mia pratica di cittadinanza ha detto:

      volevo sapere se lei può seguire la mia pratica di cittadinanza che ho presentato nel 2010 e da 3 anni sul portale è scritto l’istruttoria si è completata. l’ufficio competente sta procedendo alla valutazione complessiva delle elementi informativi.
      grazie

    3. portale è scritto l'istrutturia si è completata. l'ufficio competente sta procedendo alla valutazione complessiva delle elementi informativi. ha detto:

      volevo sapere se lei può seguire la mia pratica di cittadinanza che ho presentato nel 2010 e da 3 anni sul portale è scritto l’istruttoria si è completata. l’ufficio competente sta procedendo alla valutazione complessiva delle elementi informativi.
      grazie avvocato per una risposta

    4. edgar ha detto:

      Buongiorno Avv. Massaro,
      ho presentato la domanda per la cittadinanza italiana per residenza in data febbraio 2016, ancora tutt’oggi, quando visualizzo lo stato della domanda, mi compare:” Si è in attesa dei pareri necessari alla definizione della pratica” . Cosa dovrei fare? Grazie mille.
      Cordiali saluti,
      Edgar

    Leave a Reply

    error: Content is protected !!