Patente Perù in Italia

La guida con patente peruviana è possibile? Tutte le informazioni utili

¿Es posible conducir con licencia de conducir peruana en italia? Toda la información útil

Se un cittadino europeo o extracomunitario arriva in Italia può guidare l’automobile con la patente conseguita nel suo Paese di origine? Cosa dice la legge in merito a questa questione molto diffusa? Leggi la nostra guida completa.

Che sia per ragioni di studio, lavoro o vacanza, potrebbe capitare ad uno straniero di trovarsi in Italia e di dover guidare un’auto. Ovviamente però per farlo è necessario che questo sia permesso dalla legge, ma è effettivamente così? Scopriamolo insieme.

Se si tratta di una patente europea (come Francia, Germania, Spagna..)

Prima di tutto è bene fare una distinzione tra cittadini europei ed extraeuropei per quanto riguarda la guida con patente estera.

Se si possiede una patente rilasciata da uno Stato dell’Unione Europea, in realtà la questione è molto semplice dal momento che non ci sono problemi nel guidare in Italia. La patente rimane valida e non è necessario convertirla, neanche se si risiede in Italia da più di un anno.

D’altra parte si consiglia di richiedere la conversione o il riconoscimento della validità anche per le patenti comunitarie, ad esempio per rendere più agevoli le pratiche per il rinnovo o la richiesta di duplicati in caso di smarrimento o furto, ad esempio.

Ma questo ovviamente vale per chi intende fermarsi in Italia a lungo e non per chi si trova per un periodo di vacanza.

Se si tratta di una patente extra-europea come il Perù

Diverso invece è l’iter per chi possiede una patente extra europea. In questo caso le persone straniere che possiedono una patente non appartenente all’Unione Europea possono guidare in Italia per un massimo di 1 anno, a condizione però, e questo è importante, di avere una traduzione completa e ufficiale della patente.

La traduzione può essere effettuata o da un traduttore che assegna valore giuridico alla traduzione, prestando giuramento davanti a un cancelliere giudiziario o notaio o in alternativa dal consolato, con la firma dei Funzionari consolari legalizzata in Prefettura.

Per gli stranieri che risiedono in Italia per più di un anno, è obbligatorio richiedere la residenza e convertire la patente. Tuttavia, non tutte le patenti straniere possono essere convertite, poiché dipende dalla presenza di accordi di reciprocità tra l’Italia e il Paese di origine della patente.

Infine, se la patente non è convertibile e si desidera risiedere in Italia per più di un anno, l’unica opzione è sostenere nuovamente gli esami per ottenere una patente italiana.

Nel caso del Perù la patente peruviana non è convertibile in quella italiana, pertanto dopo 1 anno di residenza occorre affrontare il test per la patente italiana

Per avere un preventivo per la traduzione giurata della “licencia de conducir peruana”

avvocati studio legale Imperia Sanremo

Studio legale in Imperia, via Giorgio Des Geneys 8

Errore: Modulo di contatto non trovato.

“]

Lascia un commento

error: Content is protected !!