Quanto tempo posso stare fuori dall’italia senza perdere il permesso ?

Carta di soggiorno o permesso di soggiorno, cosa succede se si esce dall’Italia ?

Un cittadino extracomunitario con regolare carta di soggiorno o permesso di soggiorno può assentarsi dall’Italia per periodi prestabiliti senza rischiare la revoca. Ecco i vari casi

Innanzitutto cosa dice la legge ?

Perde il permesso di soggiorno..quando risulta che lo straniero ha interrotto il soggiorno in Italia per un periodo continuativo di oltre sei mesi, o, per i permessi di soggiorno di durata almeno biennale, per un periodo continuativo superiore alla metà del periodo di validità del permesso di soggiorno..”

Il permesso di soggiorno è salvo se ..“detta interruzione sia dipesa dalla necessità di adempiere agli obblighi militari o da altri gravi e comprovati motivi “  Questo è quanto disposto dall’articolo 13 Decreto presidente della repubblica n. 394 del 1999

Chi possiede la carta di soggiorno può prendersi un periodo di pausa per fare ritorno nel suo Paese d’origine ?

Un dubbio legittimo, considerando la fatica che si deve fare per ottenere il permesso, ma esistono norme precise che regolano anche questo settore.

In pratica chi è in possesso di un permesso di soggiorno UE per ‘soggiornanti di lungo periodo’, detto anche carta di soggiorno, può lasciare il Paese dell’Unione Europea nel quale risiede in maniera stabile per un periodo massimo di 12 mesi consecutivi senza che questo comporti la revoca del suo permesso di lungo periodo (carta di soggiorno), indipendentemente dal fatto se la nazione in cui si reca lasciando l’Unione Europea sia quella delle sue origini oppure un’altra extra europea.

Ma se chi lascia il Paese dove ha ottenuto la carta di soggiorno va a stare in pianta stabile in un altro Paese dell’Unione Europea ci vorranno sei anni prima che perda la carta di soggiorno. E anche nel caso in cui venga rilasciato un permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo da parte di un altro Stato membro dell’Unione Europea, il precedente permesso di soggiorno UE rilasciato ad esempio dall’Italia, se viveva qui, gli viene revocato.

permesso soggiorno

revoca permesso di soggiorno

Per i permessi di soggiorno annuali o di durata biennale  

Caso a parte per chi sia in possesso di un permesso di soggiorno di durata annuale o biennale.

La legge infatti prevede che il periodo massimo di allontanamento consecutivo dall’Italia non possa essere superiore alla metà del periodo di validità del permesso di soggiorno che è stato concesso.

Quindi chi ha un permesso di soggiorno rilasciato per la durata di un anno, potrà assentarsi dall’Italia per un periodo continuativo massimo di 6 mesi. Qualora si tratti invece di un permesso di soggiorno di durata biennale, sarà possibile allontanarsi dal territorio italiano al massimo per 12 mesi.

Tutti questi limiti però non vengono considerati se la permanenza fuori dell’Italia è dovuta a gravi e comprovati motivi di forza maggiore come possono essere adempimento degli obblighi militari, ricoveri ospedali o cure riabilitative, gravi motivi di salute del coniuge o di un parente di primo grado.

Per essere in regola però bisognerà però far pervenire al consolato italiano competente tutti i documenti relativi, compresi di eventuali carte legali e traduzioni.

avvocati studio legale Imperia Sanremo

Studio legale in Imperia, via Giorgio Des Geneys 8

Il tuo nome

La tua email

Città

Il tuo messaggio


7 Risposte

  1. utente ha detto:

    vorrei sapere per quelli che sono rimasti nei loro paesi + di 1 anno c’è la possibilità di rinnovare la carta di soggiorno prima di rientrare in italia o cosa dovrei fare per rientrare in italia sapendo che ho la vecchia carta di soggiorno quella in cartaccia non la CE e in passato sono rimasto quasi 4 anni (tra il 2003 e il 2007) nel mio paese d’origini dopo sono rientrato in italia senza problemi

  2. utente ha detto:

    Salve avvocato, ho una domanda da farli, io ho l carta di soggiorno italiana indeterminata dal 2011 e ancora non ho aggiornato sono in francia da quasi 1 anno e mezzo e voglio sapere come posso fare per aggiornare o se ce rischio che io perda il documento.
    quanto tempo posso stare qui in francia con la carta di soggiorno avendo un contratto di lavoro indeterminato
    graie mille

  3. cittadinanza ha detto:

    sono ragazzo dalla Tunisia tengo la carta di soggiorno di durata 5 anni voglio sapere presciso quanto posso stare fuori del Italia al mio paese origine Tunisia senza verrà revocata la carta di soggiorno ho sentito la gente se ne parlano di una perioda massima 6 mese fuori del Italia posso stare e , altra cosa per favore se mi fate sapere se per esempio trovo lavoro in Germania posso convertire la carta di soggiorno Italiana verso l’altra Tedesca

  4. avv ha detto:

    Richiesta consulenza per cittadino extraue
    Buon giorno chiedo aiuto urgentementr per un caso complesso. Spiego.
    Cittadina moldava con p.s. italiano per due anni si è recata in spagna per un periodo superiore ai 90 giorni.
    Nel tempo di permanenza in spagna ha rinnovato il passaporto moldavo presso ambasciata a Madrid ottenendo il passaporto biometrico.
    Su consiglio di un avvocato incompetente si è recata al posto di polizia con il suo nuovo passaporto.
    Qui purtroppo invece di legalizzare la posizione le hanno fatto un foglio di uscita obbligatoria dal territorio spagnolo. Costretta a comprare biglietto aereo nel giro di 2 giorni ha preso biglietto per l’italia, dove ha vissuto regolarmente per 12anni.
    Il grosso dubbio che ho è che non la facciano rientrare in Italia dal momento che è stata espulsa per mancanza di requisiti da spagna.
    Potete darmi una risposta oggi, per favore?
    La ragazza è disperata non vuole tornare in Moldavia. Qui in italia ha la mamma e inoltre sta preparando i documenti per sposarsi con cittadino italiano.
    Il foglio di uscita ha come data tassativa..

  5. evitare il rinnovo del PdS in caso di assenza prolungata ha detto:

    le vorrei chiedere una consulenza.
    La mia ragazza ha fatto la richiesta per il rilascio del permesso di soggiorno per motivi di studio ed, essendo già laureata, ha chiesto il riconoscimento della sua carriera pregressa.
    In attesa del riconoscimento è tornata al suo Paese ad inizio Febbraio e potrà tornare qui in Italia solo a fine Settembre. Poichè in questo caso l’assenza continuativa dall’Italia supererebbe i 6 mesi, non avrebbe diritto al rinnovo del PdS. Per evitare il rifiuto di rinnovo, è sufficiente che lei torni in Italia anche solo per 1 giorno prima della scadenza dei 6 mesi avendo così un assenza superiore ai 6 mesi, ma in questo caso non continuativa?
    Esiste altresì un modo alternativo per evitare il rinnovo del PdS in caso di assenza prolungata (per es. la fornire come motivazione l’avere un contratto di lavoro attivo al suo Paese)?

  6. sono un ragazzo albanese ha detto:

    Salve. Sono un ragazzo albanese ho vissuto in italia per 12 anni con regolare permesso di soggiorno. Nel 2014 ho rinnovato il mio permesso per ottenere la carta di soggiorno. In quel periodo sono tornato nel mio paese per problemi familiari e non sono più tornato in italia. Ho controllato la pratica e mi risulta attiva la mia carta di soggiorno. Volevo sapere cortesemente se torno in italia posso ritirarlo la carta di soggiorno ?

  7. Tina ha detto:

    Salve,
    Può un cittadino extracomunitario, che ha già ottenuto la cittadinanza italiana, perderla nel caso di trasferimento della propria residenza all’estero, corredata di apposita iscrizione all’Aire?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!