Regole per portare il cane a passeggio

Passeggiata col cane: ecco quando si rischia la multa

Anche durante una situazione rilassante come una passeggiata con il cane si possa rischiare delle multe molto salate

Sono sempre di più le persone che hanno a casa un amico a quattro zampe, un cane da compagnia che diventa un nostro amico e compagno in momenti di svago come per esempio le passeggiate all’aperto.

Anche nel corso di questi momenti bisogna fare attenzione a rispettare la legge, se non si vogliono rischiare delle multe anche salate, fino a 300 €.

Non tutti lo sanno, ma anche durante la passeggiata con il proprio amico a quattro zampe bisogna rispettare alcune regole importanti, se non si vogliono pagare delle sanzioni salate.

Quindi, come stiamo per spiegare, tutti i proprietari di cani dovrebbero sempre avere presente la normativa vigente che permette di effettuare passeggiate con i nostri amici animali in totale sicurezza e igiene. Se non si rispetta la normativa se rischiano della multa di centinaia di euro.

Ma che cosa prevede la legge in caso di passeggiata con il cane? Ecco la normativa da conoscere quando si vuole uscire a fare un giro con l’amico a quattro zampe.

Passeggiata con il cane: cosa dice la legge?

La prima cosa che i proprietari di cani devono conoscere è che è obbligatorio utilizzare, quando si esce a passeggio con il cane, un guinzaglio adeguato della lunghezza di 1,5 metri o inferiore, laddove si trovi in aree pubbliche oppure aperte al pubblico (nelle aree cani invece è possibile togliere il guinzaglio).

Il guinzaglio di questa lunghezza massima permette di mantenere il governo sul cane, evitando interazioni indesiderate con altri cani, veicoli, oppure persone a piedi o in bici.

Insomma, è importante che il proprietario passeggi tenendo sempre sotto controllo il cane, evitando guinzagli troppo lunghi che potrebbero non consentirgli di intervenire tempestivamente in caso di pericolo.

La norma sulla lunghezza del guinzaglio forse è poco conosciuta, mentre invece bisognerebbe conoscere la normativa sulla museruola.

La museruola deve essere detenuta in ogni circostanza: in particolare, il cane non deve obbligatoriamente indossarla durante la passeggiata, ma il proprietario deve averla con sé per l’utilizzo laddove necessario, o là dove consigliato dalle autorità competenti.

In alcuni casi, come per esempio durante il viaggio in treno, i cani di media o grande taglia devono obbligatoriamente indossare la museruola per tutta la durata del viaggio.

Se il proprietario non applica la museruola al cane laddove richiesto dalle autorità o laddove necessario possono scattare sanzione anche molto salate, multe che possono variare dai 50 ai 300 €.

Non dimentichiamo, infine, che il proprietario oppure chi porta a passeggio il cane deve sempre raccogliere le feci dell’animale, pena una sanzione dai 50 ai 500 €.

Portate sempre con voi la paletta e gli appositi sacchetti igienici da utilizzare per la raccolta degli escrementi. Ricordiamo infine che la normativa in questione riguarda non solo il proprietario del cane, ma anche il suo detentore, ovvero chi, anche non essendo proprietario, lo porta a passeggio in quel momento e ne ha quindi la responsabilità.

avvocati studio legale Imperia Sanremo
Studio legale in Imperia, via Giorgio Des Geneys 8

    Il tuo nome

    La tua email

    Città

    Il tuo messaggio

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    error: Content is protected !!