Sfratti bloccati fino al 30 giugno 2021

Blocco sfratti nel decreto Milleproroghe rinviato al 30 giugno 2021

Blocco sfratti: novità per quanto riguarda le scadenze.

Nel decreto Milleproroghe è stato inserito anche il blocco degli sfratti: proroga fino al prossimo 30 giugno 2021 per tutti gli immobili.

Confedilizia protesta in favore dei diritti dei proprietari.

Blocco sfratti: Confedilizia non ci sta e chiede l’annullamento

Confedilizia dal suo profilo Twitter tuona contro il governo: “Il Governo ritiri la norma che, prorogando il blocco degli sfratti, porta a 16 mesi il periodo di requisizione di fatto degli immobili di cui i giudici hanno ordinato la restituzione ai proprietari”.

La misura è valida come specifica il decreto Milleproroghe “limitatamente ai provvedimenti di rilascio adottati per mancato pagamento del canone alle scadenze e ai provvedimenti di rilascio conseguenti all’adozione del decreto di trasferimento di immobili pignorati ed abitati dal debitore e dai suoi familiari”.

Il governo stabilisce che gli sfratti possono essere prorogati fino al 30 giugno 2021 con grande dissenso anche di Forza Italia che replicaLa nuova proroga del blocco degli sfratti è un’ingiustizia di Stato, perché non penalizza i grandi proprietari, ma migliaia di famiglie impoverite dalla crisi per le quali la casa rappresenta spesso l’unica risorsa. Il governo non può continuare a imporre a queste persone di fungere da ammortizzatore sociale sostituendosi al settore pubblico che ha abbandonato per anni al loro destino immobili diventati fatiscenti”.

Il senatore Franco Dal Mas si aggiunge al codazzo di proteste: Ci sono famiglie il cui reddito familiare è composto prevalentemente dall’affitto di un immobile, spesso acquistato con un mutuo, su cui pagano tasse e Imu. Affitti che talvolta non sono saldati, da ben prima della crisi causata dal Covid. Pensare di prorogare per altri sei mesi il blocco delle esecuzioni dei provvedimenti di rilascio degli immobili per morosità, a prescindere dall’impatto della pandemia, a questo punto sa di pregiudizio ideologico”.

Milleproroghe accorda la proroga degli sfratti sino al 30 giugno 2021

Il 23 dicembre dal Consiglio dei ministri ha esaminato il recente decreto Milleproroghe approvando il prolungamento sino al 30 giugno 2021 del blocco degli sfratti per morosità.

Cosa succede?

Sono sospesi tutti i sfratti esecutivi per gli immobili a uso abitativo e per quelli a uso commerciale.

Tale blocco di tutti i provvedimenti di rilascio dell’immobile locato a terzo infatti si applica solo in due ipotesi: nel caso di mancato pagamento degli affitti o nei casi dei decreti di trasferimento degli immobili pignorati al debitore e ai suoi familiari.

Il provvedimento andrebbe a vantaggio di chi, causa covid19, ha perso il lavoro o ha dovuto fermare l’attività non potendosi più permettere di pagare l’affitto.

Da un lato abbiamo dunque chi protesta evocando un potenziale “disastro sociale” legato allo sfratto nel mese di gennaio 2021 in piena emergenza sanitaria e dall’altro le proteste dei proprietari.

Il Governo potrebbe forse decidere di rivedere il decreto Milleproroghe nel caso in cui vi fosse un miglioramento nella pandemia ma attualmente il blocco sfratti rimane attivo fino al 30 giugno 2021.

avvocati studio legale Imperia Sanremo
Studio legale in Imperia, via Giorgio Des Geneys 8

    Il tuo nome

    La tua email

    Città

    Il tuo messaggio


    error: Content is protected !!