Trovare lavoro come babysitter

Trovare lavoro come baby sitter: tutte le informazioni utili

Tra le professioni più diffuse in assoluto, soprattutto tra le giovani ragazze ma non solo, c’è quella della baby sitter. Un po’ perché la richiesta è davvero tanta, un po’ per la flessibilità degli orari ed un po’ perché per svolgerlo non è richiesto un iter formativo particolarmente lungo o complesso.

Ciò non significa che sia un lavoro da non prendere sul serio. Vediamo insieme quali sono le caratteristiche e la formazione di una baby sitter e come fare per trovare lavoro.

La figura della baby sitter ed il percorso formativo

Quella della baby sitter è una professione molto diffusa, sono infatti tante le ragazze che si avvicinano a questo lavoro soprattutto in giovane età per guadagnare i primi soldi.

Se si pensa alla figura della baby sitter è questo ciò che viene in mente un po’ a tutti, ma attenzione perché non si limita a questo.

Ovviamente tenere dei bambini per due o tre ore una tantum  ben diverso dal lavoro di una baby sitter professionista che invece si occupa full time di bambini talvolta anche molto piccoli.

Chiaramente si tratta di situazioni molto diverse che comportano dunque diverse responsabilità e richiedono competenze differenti. Nel secondo caso, sicuramente è più indicato aver seguito un percorso di formazione specifico.

Si pensi ad una famiglia che deve assumere una baby sitter che dovrà occuparsi di bambini molto piccoli o che passerà con i bimbi tante ore al giorno e che dunque dovrà occuparsi di giocare con loro, di preparare del cibo o di lavarli. In questo caso naturalmente la famiglia vorrà accertarsi in merito alle competenze della persona da assumere.

Per tali ragioni è bene che la baby sitter sia effettivamente ben formata, così da avere maggiori possibilità di essere assunta con un buon contratto. Vediamo quali sono i percorsi formativi che si possono intraprendere in questo settore.

Una delle strade percorribili è quella del percorso accademico, in particolare un diploma o una laurea in materie Pedagogiche o Scienze della Formazione.

Inoltre, sono molto utili in tal senso dei corsi specifici in materia di:

  • Formazione di base sui primi soccorsi e sull’utilizzo di attrezzature come seggioloni, passeggini, ecc.
  • Informazioni sulle abitudini e sulle esigenze dei bambini in diverse fasce d’età
  • Lezioni su come intrattenere e divertire i bambini, creare attività educative e gestire i comportamenti problematici
  • Formazione sulla sicurezza e la prevenzione degli incidenti domestici
  • Informazioni sulla gestione dell’emergenza e su come contattare i servizi di emergenza
  • Corso di formazione in materia di igiene e sicurezza alimentare
  • Corso BLSD Basic Life Support and Defibrillation, ovvero primo soccorso con l’impiego di defibrillatore semiautomatico con particolare attenzione al modulo per lattanti e bambini.

Le caratteristiche di una brava baby sitter

Oltre alle competenze di cui ci siamo occupati fino ad ora, sono importanti anche alcune caratteristiche che attengono più al carattere delle baby sitter e che sono davvero molto apprezzati dai genitori.

Senza dubbio una brava baby sitter dovrebbe essere responsabile, è importante infatti che sia in grado di prendersi cura dei bambini in modo sicuro e attento. Dev’essere paziente, i bambini possono essere imprevedibili e a volte impegnativi, quindi è importante che la baby sitter sia in grado di mantenere la calma in situazioni stressanti.

Ovviamente si apprezza l’affidabilità, i genitori devono poter contare sulla baby sitter per essere puntuale e rispettare gli accordi presi.

Affinché poi si crei un bel legame con i bambini è importante che la baby sitter sia creativa, che sia in grado di comunicare efficacemente con loro e che sappia capire e rispettare le esigenze e i limiti dei bambini.

Come trovare le migliori offerte di lavoro

Ci sono diversi modi per trovare lavoro come baby sitter, prima però è può tornare molto utile sapere che creare un curriculum professionale ben scritto può davvero fare la differenza.

Per quanto concerne le modalità di ricerca del lavoro, ecco alcune proposte molto valide:

  • Passaparola: chiedere a amici, familiari e conoscenti se conoscono qualcuno che sta cercando una baby sitter.
  • Annunci online: ci sono diversi siti web e app dove è possibile pubblicare annunci o cercare lavoro come baby sitter.
  • Agenzie: alcune agenzie si specializzano nella ricerca di personale per servizi di baby-sitting, potresti provare a contattarle.
  • Social media: utilizzare i propri profili sui social media per far sapere alle proprie conoscenze che si cerca lavoro come baby sitter.

Lascia un commento

error: Content is protected !!